Home Procedure per: Doc. 06 La cittadinanza ucraina
"Attenzione, il contenuto di queste schede è solo indicativo e potrebbe non essere aggiornato."
Doc. 06 La cittadinanza ucraina PDF Stampa E-mail

La Cittadinanza ucraina

 

Il 1 marzo 2001 è entrata in vigore una nuova revisione della Legge dell’Ucraina “Sulla cittadinanza ucraina”.

In questa Legge sono definiti, in particolare, i motivi per ottenere e perdere la cittadinanza ucraina.

Secondo la Costituzione di Ucraina un cittadino dell’Ucraina non può essere privato della cittadinanza e del diritto di cambiare  cittadinanza.

L’Ucraina garantisce la protezione e la cura ai suoi cittadini che si trovano all'estero. Un cittadino ucraino non può essere privato del diritto di tornare in Ucraina in qualsiasi momento.

La Costituzione dell’Ucraina prevede un’unica cittadinanza.

L’Ucraina appartiene a quegli Stati che non riconoscono la plurima (doppia) cittadinanza, poiché ritengono che una persona non possa fruire dei diritti e compiere  i doveri nei confronti di diversi Stati  contemporaneamente.

Con il termine “cittadinanza plurima” si intende la  contemporanea cittadinanza di due o più stati.

L’art. 2 della Legge dell’Ucraina “Sulla cittadinanza ucraina” stabilisce che se un cittadino ucraino ha acquisito la cittadinanza di un altro Stato o di altri Stati,  dal punto di vista giuridico  egli viene riconosciuto solo come cittadino ucraino.

Secondo il paragrafo 1 della prima parte dell’art. 19 della Legge, un cittadino ucraino, dopo aver raggiunto la maggiore età ed acquisito volontariamente la cittadinanza di un altro Stato, perde la cittadinanza ucraina.

La posizione dell’Ucraina riguardo la doppia cittadinanza è coerente con le norme di diritto internazionale.

L’art. 3 della Legge dell’Ucraina “Sulla cittadinanza dell’Ucraina” definisce  a quali persone viene conferita la cittadinanza ucraina.

Cittadini ucraini sono tutti i cittadini dell’ex Unione Sovietica che al momento della proclamazione d’indipendenza dell’Ucraina (il 24 agosto  del 1991)  vivevano permanentemente sul territorio dell’Ucraina.

L’art. 5 della Legge dell’Ucraina “Sulla cittadinanza dell’Ucraina” stabilisce l’elenco dei documenti che confermano la cittadinanza ucraina.

La cittadinanza dell’Ucraina all'estero o quando si attraversa il confine di Stato dell’Ucraina è confermata: dal passaporto di un cittadino dell’Ucraina valido per  l’espatrio, dal documento di viaggio di un bambino, dalla carta d’identità di un marinaio, dalla carta d’identità di un membro dell’equipaggio.

La cittadinanza ucraina è, altresì, confermata dal certificato per ritorno in ucraina. Tale certificato viene rilasciato al cittadino ucraino, che vive stabilmente in Ucraina, per farvi rientro in  caso di perdita o deterioramento del documento di viaggio durante il soggiorno all'estero.

La legge dell'Ucraina "Sulla cittadinanza dell'Ucraina" prevede il riacquisto della cittadinanza ucraina. La procedura di riacquisto è regolata dall'articolo 10 della Legge.

Il riacquisto della cittadinanza ucraina si applica alle persone che hanno acquisito la cittadinanza ucraina il 24 agosto del 1991 ed in seguito questa cittadinanza è stata persa in conformità con il Decreto del Presidente dell'Ucraina. La legge ammette anche la possibilità del riacquisto della cittadinanza dell'Ucraina a prescindere dai motivi per i quali la persona ha rifiutato la sua cittadinanza ucraina in passato, ad eccezione di un solo caso - quando la persona ha perso la cittadinanza dell’Ucraina a seguito di presentazione di informazioni false o documenti falsi al momento di acquisizione della cittadinanza.

Questa eccezione si applica solo a quelle persone che hanno acquisito la cittadinanza dell’Ucraina ai sensi dell'articolo 9 della legge dell'Ucraina "Sulla cittadinanza Ucraina", nell’edizione del 18 gennaio 2001.

L'istituzione che si occupa della cittadinanza ucraina dà l'opportunità al cittadino ucraino di rinunciare alla cittadinanza. L'Ucraina permette di rinunciare liberamente alla cittadinanza. Nell'articolo 18 della Legge sono indicate le condizioni del rifiuto della cittadinanzà. La regola generale dichiara che un cittadino ucraino può rinunciare alla sua cittadinanza a sua richiesta se questo cittadino vive costantemente all'estero. Una persona si considera tale se nel suo passaporto per i viaggi all'estero c'è un apposito timbro di partenza, o se sul suo passaporto dell'URSS tipo-1974 c'è il segno di un espatrio dal territorio ucraino.

La rinuncia alla cittadinanza dell'Ucraina è consentita solo se la persona ha ricevuto un documento dalle autorità di un altro Stato. Non appena il cittadino ucraino ottiene la cittadinanza di un altro Stato, perde automaticamente quella ucraina.

Questa condizione è stata approvata per evitare casi di apolidia (assenza di cittadinanza) a seguito della rinuncia della cittadinanza dell'Ucraina.

La rinuncia alla cittadinanza dell'Ucraina non è consentita se contro la persona che fa la richiesta di rinuncia vi è accusa di reato o verdetto di colpevolezza in Ucraina, che è entrato in vigore ed è applicabile.

Un bambino, che si è trasferito con i suoi genitori per la residenza permanente all'estero, può rinunciare alla cittadinanza dell'Ucraina su richiesta di uno dei due genitori.

Se uno dei genitori si è trasferito con il bambino all'estero, dove ha la residenza permanente ed egli ha rinunciato alla cittadinanza dell'Ucraina e l'altro genitore è cittadino ucraino o straniero, il bambino può rinunciare alla cittadinanza dell'Ucraina contestualmente con il genitore che rinuncia alla cittadinanza Ucraina.

Per la rinuncia alla cittadinanza non è necessario il consenso dell'altro genitore.

Un bambino che ha la residenza permanente all'estero, e di cui i genitori hanno  rinunciato alla loro cittadinanza ucraina, può rinunciare alla sua cittadinanza dell'Ucraina su richiesta di un genitore.

Un bambino che ha acquisito la cittadinanza dell'Ucraina per nascita può rinunciare alla cittadinanza dell'Ucraina su richiesta di un genitore. In questo caso, la Legge non vincola il bambino a rinunciare alla cittadinanza dell'Ucraina se i suoi genitori o uno di essi rinuncia alla cittadinanza, e non dipende dalla residenza del bambino o dei genitori.

Un bambino adottato da una coppia di coniugi, uno dei quali è un cittadino ucraino e un altro è straniero, può rinunciare alla cittadinanza dell'Ucraina su richiesta del genitore straniero. Non è necessario il consenso dell'altro genitore.

La rinuncia alla cittadinanza ucraina dei bambini di età compresa tra 15 a 18 anni può avvenire solo con il loro consenso. Un bambino di questa età può rinunciare alla cittadinanza Ucraina con dichiarazione scritta e presentata personalmente. Se vi sono validi motivi (malattia del bambino, calamità naturali, ecc) la dichiarazione può essere fatta in assenza del bambino.

La data di cessazione della cittadinanza dell'Ucraina, nei casi sopra citati, è la data di emissione del decreto del Presidente dell'Ucraina.